Pubblicato da agentescommesse il Novembre 17, 2017

Guadagnare con le scommesse online, attenzione allo stake!

Nel mondo delle scommesse spesso i giocatori si imbattono nella parola stake, ma non sempre di questo termine inglese si ha la piena comprensione. Ebbene, stake è un termine inglese che significa picchetto, con la conseguenza che to stake significa picchettare, delimitare o segnare con i picchetti. I siti Internet professionali che trattano di scommesse fissano lo stake in valori percentuali in genere da un minimo del 2% ad un massimo del 20%.

Trattasi della percentuale consigliata da scommettere rispetto al budget totale ed iniziale a disposizione per piazzare le giocate. Inoltre parole, se su un evento, ad esempio una partita di calcio, lo stake è al 10%, allora se si hanno 100 euro per giocare il consiglio è quello di scommettere sul match 10 euro. Nel fissare il picchetto su eventi sportivi come le partite di calcio si tiene conto di tanti fattori, dai precedenti storici alle statistiche e passando per lo stato di forma delle due squadre, per i giocatori infortunati e quelli squalificati.

Nella formazione del picchetto,  inoltre, si tiene conto pure del momento della stagione, delle condizioni meteo e dell’eventuale presenza di problemi a livello societario. Su queste basi, ad esempio, se su una scommessa lo stake consigliato è al 2%, allora in tal caso si parlerà di giocata abbinata ad un livello di rischio estremo rispetto a quella con rischio alto, con stake al 5%, e rischio elevato con stake al 10%.

All’aumentare del picchetto il livello di rischio tende a diminuire e, di conseguenza, una maggiore quota del proprio budget può essere sulla carta piazzata sulla giocata consigliata. Per esempio, le scommesse con stake al 15% presentano un rischio moderato, mentre con una percentuale al 20% di stake il rischio inizia a farsi molto basso e di norma viene consigliato solo per scommesse in singola con altissime probabilità di successo. Giusto per fissare le idee, può avere uno stake al 20% la vittoria in casa, in Serie A, della Juventus che in campionato ospita nel proprio stadio l’ultima in classifica.

In altre parole il  valore dello stake associato al pronostico di una partita di calcio non indica altro che la percentuale del proprio bankroll da giocare sull’evento. E questo indipendentemente dal budget iniziale che si ha a disposizione con la conseguenza che, con uno stake al 10%, l’importo consigliato per la giocata è di 10 euro con un bankroll da 100 euro, e di 30 euro se il bankroll dello scommettitore, invece, è pari a 300 euro.

Fonte dell’articolo: 1xbet.co.com

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *